Logo Associazione Mozaik

                          

 

Maria Teresa d’Austria

Una donna come imperatrice?

(Vienna 1717-1780)

 

 

Nel '700, il compito più importante della moglie di un imperatore, di un re, di un qualsiasi appartenente della classe aristocratica regnante in Europa era quello di generare almeno un figlio maschio, per garantire la continuità dinastica. Se il matrimonio rimaneva senza figli, se nascevano solo figlie femmine e se non c'erano fratelli o altri eredi maschi, la situazione politica poteva diventare molto critica: il vuoto di potere dopo la morte dell'ultimo regnante maschio richiamava sulla scena subito tutti i possibili pretendenti, che, a causa dei numerosi matrimoni tra le monarchie dell'Europa dell'epoca, potevano essere parecchi.

 

Per scongiurare una crisi di questo tipo Carlo VI, appartenente alla casa degli Asburgo e imperatore del Sacro Romano Impero, elaborò - e fece approvare dalle altre monarchie europee - la cosiddetta "Prammatica Sanzione" che, in mancanza di un erede maschio, dava il diritto di successione al trono anche alla prima figlia femmina dell'imperatore. E Maria Teresa d'Asburgo, all'età di 23 anni, ereditò la corona d'Austria e divenne l'arciduchessa regnante, un fatto assolutamente inedito, per molti anche scandaloso e inaccettabile.

Il fatto è che Maria Teresa fu tanto squisitamente femminile quanto involontariamente femminista e ricca di contraddizioni. Per metà Giovanna d'Arco e per l'altra metà tenera innamorata del marito Francesco Stefano d'Asburgo-Lorena. Quest'ultimo destinato, per sua insistenza, agli onori del Sacro Romano Impero, ma nella vita privata alquanto superficiale, donnaiolo e refrattario sia alla politica che alla pesante condivisione degli affari di governo.

Cattolicissima, al punto da frequentare  la messa più volte al giorno e portare il lutto eterno dopo la scomparsa del marito, ma determinata a contrapporre, spesso con successo, una complicata rete di matrimoni dinastici alle campagne militari destinate a modesti aggiustamenti territoriali. Tanto devota nel privato quanto inflessibile nell'imporre la supremazia statale sulla chiesa e la laicità degli organi statali.

Abbastanza vigorosa da saper conciliare la sua prorompente vocazione alla maternità (generò sedici figli e si sforzò di non trascurarne nessuno) con l'impegno per la sopravvivenza dell'Impero nella giungla delle trame politiche continentali.

Metodica, tanto da portarsi il lavoro a letto sino alle prime ore del mattino, sorseggiando le sue leggendarie limonate ghiacciate. Addolorata dalle incomprensioni tra lei e il figlio Giuseppe, comunque destinato a succederle. Padrona delle  lingue della cultura di allora, compreso l'italiano, ma abituata a rivolgersi in dialetto viennese agli abituali interlocutori. 

Immortalata nella celebre biografia che, negli anni trenta, Stefan Zweig dedicò alla figlia Maria Antonietta, a sua volta destinata al trono di Francia prima di finire sulla ghigliottina. L'immagine di Maria Teresa che tenta inutilmente di iniziare la figlia alle sottigliezze della politica - senza comprendere che il proprio esempio di femminilità volitiva era di fatto inimitabile - appartiene alla leggenda letteraria.

Maria Teresa è una figura molto particolare nella storia della monarchia asburgica. Rappresenta, da una parte, il superamento di quella cultura barocca che aveva caratterizzato il regno di suo padre e un avvicinamento a quella illuminista, che proprio nel Settecento si sviluppa; dall’altra, rimane sempre una fervente cattolica e considera la religione un elemento peculiare dell’apparato statale.

 

 

BIBLIOGRAFIA

Elogio di Maria Teresa imperatrice/ Paolo Frisi / 1981 - VILLA ERIZZO , DEP CIV 19 D 12

Grandi Regine / Roberto Piumini /Mondadori 2014

Centro Donna,     Ragazze ADO 2  929.7 PIU

Maria Teresa / Edgarda Ferri / Famiglia Cristiana 2001 / LIDO,    CDD 943.603 092

Maria Teresa: una donna al potere/ Edgarda Ferri / Mondadori, 1994 / VILLA ERIZZO,   CDVE 943.603 092 FER – DIF 943.603 092 FER

Maria Teresa d'Austria / Jean Paul Bled / Il Mulino, 2003 VILLA ERIZZO,    CDD VEZ 943.603 092 BLE

Maria Teresa: il destino di una sovrana / Franz Herre / Mondadori, 2001

Favaro Veneto   CDD 943.603 092 HER

Maria Teresa d'Austria: vita di un'imperaqtrice/ E. Crankshaw/Mursia, 1996 / Marghera      CDD 943.603 092 CRA

Maria Teresa e la guerra di successione austriaca: 1740 – 1748 / Antonelli, 1865 /  VILLA ERIZZO   Antico FA 8 I

Il mestiere di Regina: lettere 1770-1780 / Maria Teresa d'Austria, Maria Antonietta di Francia / Archinto, 1989 Centro donna /  CDVE 944.035 MAR

*tutti i documenti segnalati sono reperibili presso le biblioteche della Rete Biblioteche Venezia*

FILMOGRAFIA

Maria Teresa D'Austria,

un film di Alex Corti / Germania 1975

Amadeus, Milos Forman, 1984

raistoria.rai.it/articoli/maria-teresa-daustria-limperatrice/37152 

 

 

Tessere di Mozaik